Connectingrod.it - homepage
English Version   
       
Email US Connectincrod.it on Facebook twitter Connectingrod  
       
Historical Carjust a lineHistorical Race Carjust a lineHistorical Eventsjust a lineShort Newsjust a lineWec & ELMSjust a lineInterviewsjust a lineGloriesjust a linePhotogallery
Staffjust a lineAbout Usjust a lineLinks
 
Altre Notizie  
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
1|2|3|4|5
 
WEC & ELMS :

24 ore di Le Mans 2015 - Prove Mercoledi

.
Prima giornata di prove senza storia, con le Porsche che hanno messo tutti in fila facendo registrare tempi sul giro inarrivabili per le avversarie. Jani ha così preceduto Bernhard e Tandy, con Duval primo degli avversari. Tra le P2 ancora davanti l'Oreca 05 del KCMG, che ha preceduto le due Gibson e soprattutto le Ligier, meno competitive del previsto. Tra le GT ancora davanti le Aston Martin, anche se, allmeno in Pro, la Ferrari è apparsa competitiva.
   
24 ore Le Mans 2015
     
11/06/2015 -

La prima giornata della 24 ore di Le Mans 2015 si è conclusa con grandi emozioni e, fortunatamente, senza incidenti drammatici. Nel corso delle quattro ore di prove libere pomeridiane e delle due ore di qualifiche, la direzione corsa ha dovuto esporre la bandiera rossa soltanto in tre occasioni, due delle quali per innoque uscite di pista, mentre una, per la precisione la seconda, per la violenta uscita di pista dell'Oreca del Murphy PrototypeS di Patterson all'altezza delle curve Porsche, conclusasi fortunatamente senza particolari problemi.
Dicevamo delle grandi emozioni e non potrebbe essere diversmente se si considerano i tempi sul giro fatti registrare nel primo quarto d'ora delle qualifiche: Neel Jani ha portato la Porsche 919 in cima alla lista dei tempi con uno stratosferico 3'16"887, addirittura quattro secondi e mezzo più veloce della pole dello scorso anno. Quanto però fa maggiormente scalpore è il constatare quanto il record assoluto della pista, 3'14"88 fatto registrare nel 1985 da Stuck su Porsche 962C sia vicino. Difficile pensare che nella seconda giornata si riesca a scendere di ulteriori due secondi, ma certo un dato di questo tipo fa capire quali siano stati i progressi delle vetture ibride da un anno a questa parte.
Alle spalle di Jani le altre due Porsche 919, con Bernhard e Tandy rispettivamnete in 3'17"767 e 3'19"297, mentre tra le avversarie, soltanto la Audi R18 di Duval è riuscita ad abbattere il muro dei 3'20", seppur di poco. Peggio le Toyota TS040, addirittura più lente dello scorso anno, mentre le Nissan GT-R hanno si migliorato i tempi fatti registrare nel corso della giornata di test, ma restano tuttavia fuori dal 110%. Difficile pensare che la direzione corsa le escluda dalla gara ma certo il colosso nipponico stà uscendo ridimensionato da questa nuova avventura. Al contrario esordio davvero felice quello delle Rebellion AER, che hanno tardato l'esordio per adattare il prototipo alla nuova motorizzazione. Il più veloce della scuderia svizzera è stato Beche in 3'26"874, a soli dieci secondi dalla Pole Position e ben tre secondi più veloce del tempo fatto registare lo scorso anno. Male invece la CLM, l'altra P1 non ibrida, distanziata anni luce.
Tra le P2, dopo il primo successo ottenuto a Imola, brilLa ancora l'Oreca 05, questa volta quella del KCMG, che con Bradley ha fatto registrare il tempo di 3'38"032, precedendo di quasi un secondo le Gibson del Greaves e del Jota, condotte rispettivamente da Lancaster e Turvey. Più indietro le Ligier, favorite della vigilia, la più veloce delle quali è risultata staccata di due secondi.
In GTPro ha già avuto inizio la sfida della vigilia tra Aston Martin e Ferrari, con Stanaway che ha preceduto Bruni di quattro decimi, anche se i tempi dell'italiano sono stati successivamente cancellati. Della partita sembrano essere anche le Corvette ufficiali, distanziate di un solo secondo dalla vetta.
Come previsto appare meno combattuta la GTAm, con Lamy, su Aston Martin, che ha preceduto Collard su Ferrari di oltre un secondo e mezzo grazie ad un crono di soli due decimi più lento rispetto a quello di Stanaway.
Questa sera le ultime due sessioni di qualifiche della 24 ore che determineranno lo schieramento di partenza: facile attendersi una lotta intestina al team Porsche, considerando anche che la Audi ha già dichiarato di volersi concentrare sulla gara.

 

RISULTATI PROVE LIBERE

RISULTATI PRIMA SESSIONE QUALIFICHE

 
a cura di Marco Zanello
Photo by Giacomo Zanello - Marco Zanello
 

Vai Alla Gallery  Photogallery " 24 ore di Le Mans 2015 - prove del mercoledi
   

stampa l'articolo Stampa l'Articolo
invia l'articolo Inoltra ad un amico

 


   

Condividi su:

Condividi su Facebook
Condividi su Yahoo
Condividi su Ok Notizie
Condividi su Digg

 

[ Torna all'elenco articoli ]


 
© 2003/2019 Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari.
Tutti gli articoli, le fotografie e gli elementi grafici presenti in questo sito sono soggetti alle norme vigenti sul diritto d'autore; é quindi severamente vietato riprodurre o utilizzare anche parzialmente ogni elemento delle pagine in questione senza l'autorizzazione del responsabile del sito.