Connectingrod.it - homepage
English Version   
       
Email US Connectincrod.it on Facebook twitter Connectingrod  
       
Historical Carjust a lineHistorical Race Carjust a lineHistorical Eventsjust a lineShort Newsjust a lineWec & ELMSjust a lineInterviewsjust a lineGloriesjust a linePhotogallery
Staffjust a lineAbout Usjust a lineLinks
 
Altre Notizie  
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
1|2|3|4|5
 
WEC & ELMS :

24 ore di Le Mans 2015 - Prove giovedi

.
Seconda giornata senza sorprese a Le Mans, con la Porsche che conferma la Pole Position ottenuta mercoledi. Ottima la prestazione delle Ferrari in GTPro, seconda e quarta alle spalle delle Aston Martin. Brutto incidente per Magnussen, la cui Corvette non parteciperÓ alla corsa.
   
24 ore di Le Mans 2015 - Pole Position
     
12/06/2015 -

Lungi da noi il voler scomodare un grande letterato inglese del passato, ma "molto rumore per nulla" sarebbe il titolo più appropriato per raccontare la seconda giornata di qualifiche dell'83a 24 ore di Le Mans, che sulla carta sarebbe dovuta essere decisiva per definire lo schieramento di partenza della gara di durata più importante al mondo.
 La giornata invece si è svolta senza grandi emozioni nonostante il meteo sia stato decisamente più clemente del previsto, offrendo due sessioni su pista ascitta ed in certi momenti anche assolata. La Porsche si è limitata a far scendere in pista Tandy nei primi minuti della prima sessione per consolidare il terzo posto e, ottenuto l'obiettivo, ha passato il resto del tempo a disposizione lavorando sul setup delle vetture in previsione della gara: lo stesso Jani a fine sessione ha candidamente dichiarato che, nonostante abbia relaizato il miglior tempo affrontando un po' troppo traffico, pensare di scendere di ulteriori due secondi era sostanzialmente utopistico ragion per la quale nessuno del team ha deciso di non tentare neppure nell'impresa.
Dal canto suo la Audi ha si realizzato delle prestazioni cronometriche di rilievo, permettendo peraltro alla vettura dei campioni in carica Lotterer-Fassler-Trelluyer di guadagnare una posizione in griglia rispetto ai compagni  di squadra Albuquerque-Bonanomi-Rast, ma senza riuscire minimamente ad avvicinare i tempi dei cugini di Stoccarda. Ma si sa che i prototipi della casa dei quattro anelli danno il meglio sul passo gara.
Poco si è invece compreso della strategia Toyota, che ha fatto scendere in pista a lungo le proprie vetture senza cercare di migliorare i tempi fatti registrare il mercoledi, tanto da restare a quasi due secondi dal miglior rilievo cronometrico dello scorso anno, che era valso la pole a Nakajima: anche in questo caso l'ttenzione dei tecnici è stata rivolta alla gara, e questo dovrebbe essere dimostrato dalla constatazione che, negli ultimi dieci minuti di prove, Davidson ha percorso cinque giri su un impotetico passo di 3'24-3'25", che in gara potrebbero essere quantomento interessanti.
Unica a migliorare sensibilmente i propri tempi la Nissan, scesa fino a 3'36"995, ma anche con questa crescita nessuna delle tre vetture è riuscita a rientrare nel 110%: velocissime sul dritto, le nipponiche pagano lo schema motore avanti con una sostanziale inguidabilità nel misto.
Bene ancora una volta le Rebellion, nonostante un uscita di pista di Kraihamer senza grosse conseguenze che ha reso necessaria l'interruzione della prima sessione per pochi minuti, mentre la CLM ha migliorato di tre secondi il proprio crono senza tuttavia riuscire ad avvicinare le vetture svizzere.
Poche sorprese anche in P2 dove la KCMG ha ottenuto il miglior tempo senza riuscire a migliorare il tempo di mercoledi sera, imitata dai diretti avversari delle Gibson. Unico a riuscire nell'impresa è stato Bird, con la Ligier del G-Drive, balzato al secondo posto ma sempre a quasi un secondo dall'Oreca 05.
Inalterata la Pole anche in GTPro, dove tuttavia la Aston Martin ha tremato quando Bruni ha realizzato il secondo tempo a soli 91 millesimi dalla Pole, imitato dall'altra Ferrari di Calado, che ha ottenuto il quarto tempo. La gara si preannuncia molto combattuta anche se mancherà all'appello la Corvette di Magnussen, protagonista di una violenta uscita di pista al Karting dalla quale è uscita irriparabilmente danneggiata. Il pilota danese è stato portato al centro medico dal quale è stata successivamente dimesso.
Nulla di nuovo anche in GTAm, con Lamy ha conservato la pole con un margine di oltre un secondo e mezzo sulle Ferrari di Collard e Bertolini.
Apuntamento a sabato per la partenza della maratona dell Sarthe mentre oggi l'attenzione si sposta in centro a Le Mans, dove avrà luogo la consueta parata dei piloti.

 

 

RISULTATI QUALIFICHE

 
a cura di Marco Zanello
Photo Giacomo Zanello - Marco Zanello
 

Vai Alla Gallery  Photogallery " 24 ore di Le Mans 2015 - prove del giovedi
   

stampa l'articolo Stampa l'Articolo
invia l'articolo Inoltra ad un amico

 


   

Condividi su:

Condividi su Facebook
Condividi su Yahoo
Condividi su Ok Notizie
Condividi su Digg

 

[ Torna all'elenco articoli ]


 
© 2003/2020 Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari.
Tutti gli articoli, le fotografie e gli elementi grafici presenti in questo sito sono soggetti alle norme vigenti sul diritto d'autore; é quindi severamente vietato riprodurre o utilizzare anche parzialmente ogni elemento delle pagine in questione senza l'autorizzazione del responsabile del sito.