Connectingrod.it - homepage
English Version   
       
Email US Connectincrod.it on Facebook twitter Connectingrod  
       
Historical Carjust a lineHistorical Race Carjust a lineHistorical Eventsjust a lineShort Newsjust a lineWec & ELMSjust a lineInterviewsjust a lineGloriesjust a linePhotogallery
Staffjust a lineAbout Usjust a lineLinks
 
Altre Notizie  
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
1|2|3|4|5
 
Eventi Storici :

Dix Mille Tours del Castellet 2015 - CER

.
2-4 Ottobre 2015
   
DIX MILLE TOURS 2015- CER
     
08/10/2015 -

C.E.R.1

Il Classic Endurance Racing si distingue sempre per le vetture presenti in pista ma in questa occasione il livello storico di pezzi scesi in pista è stato decisamente elevato. Tra tutte un posto d’eccezione lo hanno ritagliato la Porsche 908LH che nel 1968 venne portata in pista dalla plurititolata coppia Scarfiotti-Mitter, e la 917 Spyder che Jo Siffert portò in pista sia nella Can Am che nell’Interserie, ottenendo importanti piazzamenti oltre ad una vittoria ad Imola nel 1972. Per l’occasione i due bolidi sono stati portati in pista da due mostri sacri come Larrousse e Barth, anche se con poco successo. In qualifica il miglior tempo è stato realizzato dalla coppia Tromans-Meaden su Lola T70, che ha preceduto di un solo millesimo Lavaggi-Read, su Ferrari 512M; da osservare che praticamente tutti gli equipaggi hanno realizzato il tempo valido nel corso della prima sessione, l’unica a disputarsi su pista asciutta. La domenica la Cer1 è stata chiamata a concludere la manifestazione, regalando uno spettacolo avvincente. Al via Lavaggi ha preso la testa della gara seguito come un ombra da Tromans-Meaden per tutta la prima frazione di gara. Alle loro spalle O’Connell, su Chevron B19 ed Hancock su Alfa Romeo T33/2 erano gli unici che sembravano poter tenere il passo dei battistrada, ma entrambi venivano ben presto rallentati da problemi tecnici. Mentre la coppia di testa guadagnava un ampio margine, Mr. John of B, alla guida della Ligier JS3, recuperava rapidamente dalla ventisettesima alla terza piazza, avendo ragione di Ferrer, su Lola T70. I due si marcano da vicino tanto da fermarsi contemporaneamente ai box per la sosta obbligatoria, conservando le rispettive posizioni. Lavaggi allunga fino a vantare un margine di 5” sulla Lola T70 che segue, ma quando cede la guida a Ried, i sogni di gloria sfumano immediatamente. L’americano non solo non può nulla contro la coppia Tromans-Meaden, che passa involandosi verso una vittoria in solitaria, ma addirittura deve cedere numerose posizioni, concludendo con un modesto sesto posto finale. La lotta per il secondo posto sembra premiare John of B ma, quando mancano solo due giri al termine, un problema tecnico permette a Ferrer di passare, lasciando all’inglese il terzo gradino del podio. Quarta la coppia Hall-Goethe, sempre su Lola T70, con quest’ultimo autore di una bella rimonta, scaturita nel giro più veloce in gara. Tra le GT vittoria di Narac-Lecourt su Porsche 911RSR, davanti a Nahun-Thuner su Ford GT40 e Maverick su Chevrolet Corvette.

 

RISULTATI QUALIFICHE

RISULTATI GARA

 

C.E.R.2

Dopo anni in cui questa categoria è stata chiamata ad aprire le gare della domenica, nell’edizione di quest’anno ha trovato spazio nella tarda mattinata, a tutto vantaggio degli spettatori che, pur raggiungendo il circuito in orario meno improbo, hanno potuto apprezzare un’ora di competizione pura. Tra le 34 scese in pista la domenica, un buon numero di pezzi rari, tra le quali ben 3 Tojs e una Lancia Montecarlo Turbo quanto mai rara: quella del team JollyClub, sulla quale si alternarono Facetti, Fiotto ed un giovane Ghinzani. Così come per la CER1, lo schieramento di partenza si è deciso nella prima sessione, causa circuito bagnato nella seconda. In Pole la coppia Knapfield-Campbell Walter, su March 75S, con un margine di quasi 2” su Guenat (Lola T286), Philippe Scemama (Lola T290) e la coppia Hall-Goethe (Gulf Mirage). Allo spegnersi del semaforo rosso Knapfield scatta bene ma alla staccata della Verrerie viene infilato da Guenat e da P.Scemama. La gara dell’inglese non è delle più fortunate e, dopo essere stato passato anche da Meiners (Lola T280) e da Lafargue (Lola T298), è costretto ad una lunga sosta ai box a causa di un contatto con la BMW M1 di Latham. Mentre Guenat riesce ad allungare, alle sue spalle si assiste ad una bella lotta tra P.Scemama, Meiners, Lafargue ed Yves Scemama, che porta nelle posizioni nobili la Tojs C304, almeno fino a quando problemi tecnici non lo costringono ai box. Fuori anche Meiners, Lafargue rompe gli indugi passando P. Scemama e forzando nel tentativo di ridurre il gap che lo divide da Guenat. Le soste ai box non rivoluzionano la classifica ma permettono a Lafargue di arrivare a soli 3” da Guenat: chi spera in un duello deve però arrendersi di fronte alla risposta del leader della corsa che si invola verso una meritata vittoria. Ad animare gli ultimi giri pensa il duello tra i fratelli Brunn (Tojs C206) e Da Rocha (Lola T298), intenso fin sotto la bandiera a scacchi. Il francese riesce a passare a quattro giri dalla fine ma non riesce a difendere la posizione, cedendo di li a poco alla nera Tojs. Tra le Gt vittoria in solitaria per Mr. John of B.(Ferrari 512BBLM) davanti alla vettura gemella di Bouriez ed alla coppia Fratti-Cabianca (Porsche 934).

 

RISULTATI QUALIFICHE

RISULTATI GARA

 
a cura di Marco Zanello
Photo Giacomo Zanello
 

Vai Alla Gallery  Photogallery " DIX MILLE TOURS - CASTELLET 2015 - CER 1
   
Vai Alla Gallery  Photogallery " DIX MILLE TOURS - CASTELLET 2015 - CER 2
   

stampa l'articolo Stampa l'Articolo
invia l'articolo Inoltra ad un amico

 


   

Condividi su:

Condividi su Facebook
Condividi su Yahoo
Condividi su Ok Notizie
Condividi su Digg

 

[ Torna all'elenco articoli ]


 
© 2003/2020 Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari.
Tutti gli articoli, le fotografie e gli elementi grafici presenti in questo sito sono soggetti alle norme vigenti sul diritto d'autore; é quindi severamente vietato riprodurre o utilizzare anche parzialmente ogni elemento delle pagine in questione senza l'autorizzazione del responsabile del sito.