Connectingrod.it - homepage
English Version   
       
Email US Connectincrod.it on Facebook twitter Connectingrod  
       
Historical Carjust a lineHistorical Race Carjust a lineHistorical Eventsjust a lineShort Newsjust a lineWec & ELMSjust a lineInterviewsjust a lineGloriesjust a linePhotogallery
Staffjust a lineAbout Usjust a lineLinks
 
Altre Notizie  
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
3|4|5|6|7
 
Eventi Storici :

Dix Mille Tours del Castellet 2016 -CER

.
30 settembre - 2 Ottobre 2016
   
Dix Mille Tours 2016
     
07/10/2016 -

C.E.R. 1

Una volta tanto la CER1 non ha offerto le emozioni che era lecito attendersi. Lo spettacolo in pista è stato agonisticamente meno interessante rispetto alle precedenti occasioni, ma a deludere è stato soprattutto l’atteggiamento di alcuni piloti che, portati dei veri e propri gioielli sull’altipiano più famoso del Var, li hanno però tenuti sotto naftalina, impedendo al pubblico sopraggiunto di apprezzarle anche solo per qualche giro di pista. E’ stato il caso di Monteverde, che ha lasciato la sua Porsche 917, decorata con i colori Salzburg, costantemente nel paddock, o quello dell’americano Read, che ha portato la bellissima Ferrari 512M soltanto per farle ottenere quella Pole Position che era mancata lo scorso anno, grazie anche alle doti di guida di Giovanni Lavaggi. Poi il bellissimo prototipo italiano complice un problema tecnico, ha fatto solo più bella mostra di se nel paddock, non lontano dalla 917. Fortunatamente non sono mancati alcuni pezzi accattivanti della casa di Stoccarda, come la 908 LH o la 908/3 così come le belle McLaren M6GT o  M8C. Ad esclusione della Pole, di cui si è già detto, la gara è vissuta del duello tra la Chevron B19 di O’Connell e la Lola T70 della coppia Tromans-Meaden: a suon di sorpassi e giri veloci hanno dominato la prima parte della gara, almeno fino ai pit stop obbligatori. Nella seconda parte di gara l’equipaggio della Lola ha invece ridotto sensibilmente il passo, perdendo dapprima contatto con O’Connell, che ha così conquistato il successo, per poi venire superati anche dall’altra Chevron B19 di Bruehwiler. Subito fuori gara la coppia Goethe-Hall: partiti a fondo schieramento per aver saltato la sessione di prove, sono incappati subito in una partenza anticipata che gli è costata 5 minuti di penalità, convincendoli ad abbandonare la corsa anzitempo.

 

RISULTATI QUALIFICHE

RISULTATI GARA

 

C.E.R. 2

Vedere in pista una delle Ferrari 312 PB che nel 1972 conquistò tutti gli appuntamenti del campionato del mondo cui partecipò è sempre una bella emozione: in questo caso il modello iscritto da Read alla Dix Mille Tours era il numero di telaio 892, che nel 1972 partecipò con Redman-Merzario alla 6 ore del Glen, sfortunatamente con poco successo; inutile dire che nel corso della manifestazione ha visto una lunga coda di appassionati avvicinarsi con rispetto votivo, ma sfortunatamente in pista si è vista soltanto per una tornata. Troppo poco per apprezzarne le caratteristiche velocistiche. Tutto il contrario della Mirage GR7, vista ormai a più riprese sui campi di gara, che nelle mani di Stuart Hall ha agevolmente ottenuto la pole position. Il britannico ha poi condotto con buon margine la prima parte di gara, prima di cedere il volante a Goethe, costretto al ritiro quando era saldamente terzo. La vittoria non ha arriso neppure a Yves Scemama e alla sua bella Toj, secondo sotto la bandiera a scacchi dopo un inizio di gara davvero incisivo. A vincere è stato invece il solito O’Connell, riuscito nell’impresa di tagliare il traguardo per primo partendo dal fondo dello schieramento. In prova infatti la sua Chevron B23 DFV era stata afflitta da problemi di accensione che avevano impedito di effettuare un giro completo ad alta velocità. Il terzo gradino del podio è stato infine occupato da Barbot: il portoghese, ultimamente apparso appannato, ha così ottenuto nuovamente una prestazione di rilievo assoluto, assecondato come sempre dalle doti velocistiche della sua Lola T280.

 

RISULTATI QUALIFICHE

RISULTATI GARA

 
a cura di Marco Zanello
Photo Giacomo e Marco Zanello
 

Vai Alla Gallery  Photogallery " DIX MILLE TOURS 2016 - CER 2
   
Vai Alla Gallery  Photogallery " DIX MILLE TOURS 2016 - CER 1
   

stampa l'articolo Stampa l'Articolo
invia l'articolo Inoltra ad un amico

 


   

Condividi su:

Condividi su Facebook
Condividi su Yahoo
Condividi su Ok Notizie
Condividi su Digg

 

[ Torna all'elenco articoli ]


 
© 2003/2017 Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari.
Tutti gli articoli, le fotografie e gli elementi grafici presenti in questo sito sono soggetti alle norme vigenti sul diritto d'autore; é quindi severamente vietato riprodurre o utilizzare anche parzialmente ogni elemento delle pagine in questione senza l'autorizzazione del responsabile del sito.