Connectingrod.it - homepage
English Version   
       
Email US Connectincrod.it on Facebook twitter Connectingrod  
       
Historical Carjust a lineHistorical Race Carjust a lineHistorical Eventsjust a lineShort Newsjust a lineWec & ELMSjust a lineInterviewsjust a lineGloriesjust a linePhotogallery
Staffjust a lineAbout Usjust a lineLinks
 
      Eventi Storici
 

Dix Mille Tours del Castellet 2013 - CER


						Dix Mille Tours del Castellet 2013 - CER
09/10/2013, 18:11:21
Quest’anno, a differenza di quello che si potrebbe pensare, la Dix Mille Tours non ha rappresentato la tappa conclusiva del Classic Endurance Racing : resta ancora la prova di Barcellona di inizio novembre, alla quale tuttavia nessuno attende un gran numero di iscritti, vuoi per il periodo in cui si correrà, vuoi per l’inserimento atipico all’interno di un evento riservato al Gt Open spagnolo. Il rischio, come già accaduto al Nurburgring, è quello di contare non più di trenta vetture al via. Forse è stata questa una delle ragioni che ha fatto si che al Castellet, dove erano previste le ormai istituzionali CER1 e CER2, si respirasse la goliardia ... Vai all'articolo
   

Dix Mille Tours del Castellet 2013 - Mini Classic & Touring Car


						Dix Mille Tours del Castellet 2013 - Mini Classic & Touring Car
09/10/2013, 18:10:56
Categoria già presentata nel corso della Pau Classic, ha contato al via delle due gare non più di 18 vetture, perlopiù Mini. Vista la ridotta potenza di queste vetture, è stato loro riservato il tracciato corto del Castellet, con in più l’inserimento di una chicane sul Mistral. La sfida per la vittoria ha avuto come protagonisti Rolland d’Abel de Libran su Ford Cortina e Michael Elrich, su Alfa Romeo 1600 GTA: in entrambe le gare previste la gialla Ford ha avuto la meglio, ma non senza subire la continua pressione dell’Alfa. Bellissima la sfida per il terzo posto, nonché per la vittoria tra le Mini, che ha visto opposti Laurent Majou ... Vai all'articolo
   

Dix Mille Tours del Castellet 2013 - Trofeo Nastro Rosso


						Dix Mille Tours del Castellet 2013 - Trofeo Nastro Rosso
09/10/2013, 18:04:41
Ventisei tra Ferrari, Maserati, Bizzarrini, Alfa Romeo e Lancia sono scese in pista, stabilendo il record di partecipanti a questa classe. Tra le vetture “atipiche” viste in questa occasione l’elegante Alfa Romeo Giulia SS, mentre tra le più apprezzate è stata la Maserati 300S, costruita in soli 26 esemplari. In pista la coppia Carlos Monteverde-Gary Pearson su Ferrari 250LM, ha dominato, cogliendo una perentoria Pole Position e aggiudicandosi sia la gara del sabato che quella di domenica senza conoscere rivali. E d’altronde non avrebbe potuto essere diversamente dal momento che il rivale numero uno della vigilia, Vincent Gaye, ha dovuto alzare bandiera ... Vai all'articolo
   

Dix Mille Tours del Castellet 2013 - Sixties' Endurance


						Dix Mille Tours del Castellet 2013 - Sixties' Endurance
09/10/2013, 18:03:35
Se il Nastro Rosso ha visto al via un numero importante di vetture, è stato addirittura imbarazzante il numero di partecipanti che hanno animato la Sixties’ Endurance. Tra Ac Cobra, Jaguar E Type, Lotus 11, Corvette e molte altre, si sono contate addirittura 65 esemplari sulla linea di partenza. Come spesso già accaduto, la bagarre per le prime posizioni è stata appannaggio delle AC Cobra, particolarmente a proprio agio sul circuito del Var. Jean Marc Merlin non ha avuto rivali, conducendo per tutte le due ore previste dopo aver già realizzato la Pole Position. Attardata la Cobra di Firmenich-Moser, protagonista delle qualifiche, la seconda posizione è ... Vai all'articolo
   

Dix Mille Tours del Castellet 2013 - Group C


						Dix Mille Tours del Castellet 2013 - Group C
09/10/2013, 18:02:15
Ormai divenuta invitata permanente delle manifestazioni storiche organizzate da Peter Auto, la Group C Racing ha portato al Castellet un buon numero di iscritti. Tra le new entry la Porsche 905 in versione Evo LM, vero e proprio gioiello tecnologico voluto da Jean Todt, allora direttore sportivo della casa francese. A portarla in pista il neo proprietario Christophe d'Ansembourg, che in pista si è tolto la soddisfazione di viaggiare nelle prime posizioni senza mettere in crisi la delicata meccanica. Altra sorpresa la presenza della Sthemo SC1: questa marca, nata a fine 1982 per volontà di tre soci (Striebig, Heuclin e Moessinger), costruì di fatto due diversi prototipi ... Vai all'articolo
   

Imola Classic 2013 - CER


						Imola Classic 2013 - CER
10/04/2013, 17:35:05
Dopo una pausa invernale durata più del solito, la Classic Endurance Racing è tornata in pista per l’evento inaugurale della decima stagione sul circuito di Imola, utilizzando l’ormai consueta divisione in due gruppi, uno riservato alle P1 e alle GT1 (CER1) l’altro alle P2 e alle GT2 (CER2). Per entrambi il numero di partecipanti si è assestato intorno alle 40 unità, a dimostrazione di quanto questo tipo di competizioni attraggano i collezionisti di mezza Europa.

C.E.R. 1

Le meno giovani vetture del lotto hanno come al solito ben figurato,particolarmente per la qualità dei mezzi scesi in pista. Impossibile ... Vai all'articolo
   

Imola Classic 2013 - Challenge Formule Storiche


						Imola Classic 2013 - Challenge Formule Storiche
10/04/2013, 17:30:41
Le 25 monoposto iscritte alla prima prova del campionato 2013, hanno contribuito al successo di questa manifestazione: inutile negare il fascino di questi telai tubolari, capaci di velocità di tutto riguardo, vere formule propedeutiche tra la fine degli anni ’50 e gli anni ’60. Nutrita la partecipazione di Formula 3, mentre tra le Formula Junior si sono potuti osservare alcuni esemplari a motore anteriore tanto cari al Conte Lurani, ideatore della categoria. Curiosa la Fiat-Wainer FJ, progettata da Giancarlo Mantovani nel 1963 prendendo spunto dalla Ferrari 156 di Formula 1. Anche per questa categoria sono state previste due gare da 25’, dominate entrambe dalla Merlyn ... Vai all'articolo
   

Imola Classic 2013 - Trofeo Nastro Rosso


						Imola Classic 2013 - Trofeo Nastro Rosso
10/04/2013, 17:21:13
La categoria riservata alle vetture italiane, che lo scorso anno aveva visto scendere in pista soltanto 6 vetture, quest’anno ha raccolto la bellezza di 21 iscrizioni, diventando una vera passerella del design italiano. Tra le più apprezzate la Ferrari 250 SWB Competizione che Piero Drogo ricarrozzò nel 1964, partendo da un telaio costruito nel ’61 ed utilizzato dalla scuderia Francorchamps. Considerata l’ultima Gt da corsa del pilota e carrozziere piemontese, non deve essere confusa con la più famosa Breadvan, anch’essa derivata da una SWB. Altra presenza interessante quella della Ferrari 250 Boano che, pur presentando linee discutibili, rappresenta ... Vai all'articolo
   

Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe C


						Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe C
15/05/2012, 16:30:36
Nella serie C, che raccoglieva vetture Sport e Sport Prototipi antecedenti al 1953, netto dominio sin dalle prove della magnifica Jaguar C Type del 1952 di Alex Buncombe, davanti alla Frazer Nash Le Mans Replica Mk2 di John Ure e all’altra Jaguar C Type di Carlos Monteverde. Poca gloria per le due Ferrari presenti: una 166MM portata al diciassettesimo posto da Juan Quintano e un’altrettanto bella 225S dell’americano Nejeeb Khan, 19° al traguardo. Tra i partecipanti anche Holly Mason, figlia del celebre batterista dei Pink Floyd Nick Mason, che ha portato la sua Frazer Nash al 16° posto.   Vai all'articolo
   

Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe A


						Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe A
15/05/2012, 16:26:52
Decisamente più animata la corsa della Serie A, che raccoglieva le macchine da Gran Premio e le Voiturette antecedenti al 1952. Nel regno della balestra e dell’assale rigido, i piloti si son dovuti dare da fare con il volante e l’acceleratore. Sui freni meglio non fare troppo conto, perché i vecchi tamburi a volte tirano brutti scherzi. Fin dalle qualifiche dominio netto delle monoposto inglesi ERA, ben quattro nei primi cinque posti, con la sola Maserati 4CL di Rowland Portman come elemento di disturbo al terzo posto. Portman non riuscirà poi a prendere il via per problemi tecnici, mentre saranno presenti la bellissima Talbot Lago di Klaus Lehr e la Bugatti ... Vai all'articolo
   

Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe B


						Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe B
15/05/2012, 16:12:36
La prima classe a esibirsi domenica mattina è la serie B, vetture da Gran Premio e Formula 2 antecedenti al 1961. Altamente spettacolare per la guida fisica richiesta da queste monoposto, caratterizzate da poco grip rispetto alla potenza, la serie B ha visto partire in pole la Cooper T51 a motore posteriore di Roger Wills. Dietro di lui la Lotus 16 di Duncan Dayton, come sempre tra i protagonisti del week end, e l’altra Lotus 16 di Joachim Folch. Le prime sette posizioni sono occupate esclusivamente da vetture inglesi, tra cui si trovano anche due bellissime BRM: la P25 e la prima vettura a motore posteriore della casa inglese, la P48. All’ottavo posto la magnifica Ferrari ... Vai all'articolo
   

Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe G


						Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe G
15/05/2012, 15:28:53
Nel corso degli anni il Gran Premio di Formula 3 è diventato l’evento clou per questo tipo di vetture, richiamando vecchie glorie che rivivono l’esame del Principato nei tempi in cui vincere qui significava mettere un piede in Formula 1 e nel professionismo. Oggi la Formula 3 non è più così formativa come un tempo, anche per il proliferare indecente di formule e formuline varie, tutte con pretese propedeutiche e soprattutto con l’obiettivo non dichiarato di spennare il più possibile i giovani che vogliono tentare la strada delle corse. Forse anche le selezioni sono molto meno meritocratiche rispetto al passato. Ripensando al trionfo di ... Vai all'articolo
   

Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe F


						Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe F
15/05/2012, 13:25:38
Verso le 6 di sera scende in pista la Serie F per vetture di Formula 1 dal 1973 al 1978. Diluvia e le vetture si schierano con gomme da pioggia. In pole il giovanissimo Michael Lyons, con la sua Hesketh 308E, celebre per la donnina di Penthouse dipinta sulle fiancate. Dietro di lui la McLaren M23 di Bobby Verdon-Roe, la Surtees TS19 di Oliver Hancock, la Hesketh 308E di Cosimo Turizio e la Lola T370 Embassy-Hill di Mauro Pane. Tra le vetture presenti due Penske e una Parnelli, che sintetizzano l’esperienza dei costruttori americani in Formula 1, la disgraziatissima ma bella Lotus 76, che fu accantonata dopo poche gare nel 1974, l’altrettanto disgraziata Amon, prima e ultima esperienza ... Vai all'articolo
   

Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe E


						Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe E
15/05/2012, 13:20:35
Partenza con il botto per la serie E, che riuniva le monoposto di Formula 1 dal 1966 al 1972. In prima fila ci sono le March 701 e 721G del poleman Smith e di Sytner; in seconda fila la bellissima March 711 di Fitzgerald e la McLaren M19C di Joaquim Folch-r. Questione di un attimo e Smith e Fitzgerald si muovono anticipatamente sulla destra. Folch parte anche lui, scarta Sytner che stava quietamente attendendo il verde, ma la manovra è maldestra e sale sulla posteriore destra di Sytner con la sua posteriore sinistra. Risultato: entrambe le macchine con le sospensioni fracassate, mentre Smith e Fitzgerald s’involano. Potrebbe essere la giornata di Manfredo Rossi di Montelera, che ... Vai all'articolo
   

Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe D


						Gran Premio Storico di Monaco 2012 - Classe D
15/05/2012, 10:21:34
La Serie D, che raccoglieva le vetture da Gran Premio dal 1961 al 1966 (Formula 1,5 litri), ha vissuto sul netto dominio di Andy Middlehurst con la Lotus 25, in una delle sue rare apparizioni. L’inglese ha dominato nel puro stile Clark (anche se qui lo scozzese ha sempre avuto poca fortuna) fin dalle primissime prove, tagliando il traguardo con 9” di vantaggio sulla Cooper di Sidney Hoole e sulla Lotus 24 di Paul Dryson, anch’essi autori di una gara solitaria. Ben più animata la battaglia per il quarto posto, con un trenino interessante formato dalla Brabham BT11 di Walzer, dalla Cooper T71 di Baillie, dalla Lotus 21 di Collins e dalla 24 di Wanty. Il primo in testa ... Vai all'articolo
   

Dix Mille Tours del Castellet 2011 - Challenge Asave


						Dix Mille Tours del Castellet 2011 - Challenge Asave
11/10/2011, 13:13:57
Dopo la partecipazione allo Spa Classic dello scorso maggio, il Challenge ASAVE ha nuovamente sposato la formula organizzativa di Peter per l’ultima prova del campionato, decisiva per decretare le classifiche finali delle classi Challenge’65 e tra i motori Gordini, mentre il gran mattatore della stagione Terriou è arrivato sull’altipiano del Castellet con i titoli di classe già conquistati alla guida della performante Porsche 911 3.0 RSR. Ancora una volta, visto l’alto numero di categorie scese in pista, è stato chiesto all’ASAVE un grande sacrificio, con eliminazione della sessione di prove libere e gara svoltasi nel tardo pomeriggio di sabato ... Vai all'articolo
   

Dix Mille Tours del Castellet 2011 - CER


						Dix Mille Tours del Castellet 2011 - CER
11/10/2011, 13:10:02

Magie scozzesi

Dopo le belle prove di Silverstone e dell’Estoril il Classic Endurance Racing è tornato in pista per la terza volta in un mese, nella gara conclusiva del campionato, organizzata sul circuito del Paul Ricard nel corso della Dix Mille Tours del Castellet. Per la seconda volta nell’anno le quattro classi sono state suddivise in due gruppi, uno riservato alle P1 e alle GT1 (CER1) l’altro alle P2 e alle GT2 (CER2), con addirittura 79 vetture scese in pista e con non poche novità attese, in alcuni casi, da quasi un anno. E’ stato il caso della Ferrari 512M vincitrice con Ickx-Giunti alla 9h di Kyalami 1970, ... Vai all'articolo
   

Dix Mille Tours del Castellet 2011 - Trofeo Nastro Rosso


						Dix Mille Tours del Castellet 2011 - Trofeo Nastro Rosso
11/10/2011, 12:49:03
The category for the Italian cars, even if scaled down in comparison with last year edition and the Spa Classic have seen a fair number of entries, in particular for the Ferrari cars’ owners. There was special expectation for the presence of two of the eleven cars Ferrari 275GTB/C, built and featured by a body made lighter with respect to their ancestress, one of which appeared on the track driven by Gaye, the expert driver who left his 250 SWB for once to take a break. During the session it was just Gaye who managed to set best time, at few tenths before the Bizzarrini 5300GT driven by Elrich while the tandem made by Francioni-Barth had to be satisfied with the last grid place after running ... Vai all'articolo
   

Dix Mille Tours del Castellet 2011 - Sixties' Endurance


						Dix Mille Tours del Castellet 2011 - Sixties' Endurance
11/10/2011, 12:46:24
Also on Paul Ricard’s the powerful and brawny English cars didn’t fail to take part in the Sixties’ Endurance, a category that gathered the leaders of Endurance produced till the mid-Sixtieths. Beside cars like AC Cobra, Jaguar E Type and Chevrolet Corvette, it didn’t miss the presence of Porsches 911, MG's, Morgan's and Austin Healey's, but certainly we cannot say that the former ones have not played as the leaders: however the monotony of the race was broken by the Swiss crew made by Francioni and Barth at the wheel of an ISO A3C, the makers of a bright pole position on Saturday afternoon in the timed session, before the AC Cobra of a favoured Caron. At ... Vai all'articolo
   

Dix Mille Tours del Castellet 2011 - Group C


						Dix Mille Tours del Castellet 2011 - Group C
11/10/2011, 12:43:42
Il Group C Racing ha per il secondo anno consecutivo chiuso il proprio campionato in Provenza, su uno dei pochissimi circuiti del vecchio mondo sui quali valga la pena di mettere alla frusta i potenti motori che spingono a velocità folli i prototipi che ne fanno parte. La vigilia della gara era stata ravvivata dalle informative ufficiali che davano come partecipante alla prova anche la Peugeot 905 di proprietà di Mahe, ma alla fine il collezionista francese si è limitato ad esporla in uno dei box del circuito dove peraltro, va detto, gli appassionati giunti sul circuito non avevano facile accesso. Così sono scese in pista soltanto sedici delle ventidue vetture attese, ... Vai all'articolo
   
   
  1|2|3|4    


[INDIETRO]

 
© 2003/2020 Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari.
Tutti gli articoli, le fotografie e gli elementi grafici presenti in questo sito sono soggetti alle norme vigenti sul diritto d'autore; é quindi severamente vietato riprodurre o utilizzare anche parzialmente ogni elemento delle pagine in questione senza l'autorizzazione del responsabile del sito.